Delle Rose Antonio

11 Marzo, 2019

Antonio Delle Rose

Delle Rose inizia il suo percorso artistico nel 1966 partecipando al Concorso pesarese “Extemporanea del Porto”  (allora presieduto da Nino Caffè) ricevendo il primo premio; nel 1969 (sotto segnalazione degli artisti Wildi, Gallucci e Baratti) la prima personale alla Saletta Rossini. Seguono partecipazioni a vari Premi italiani: nel 1971 e nel 1989 è premiato al Premio “G. B. Salvi”; nel 1975 al Premio “Lubiam” e, sempre nelle stesso anno, è invitato a Roma alla “ X Quadriennale d’arte Nuova Generazione”. Nel 1994 è alla Fiera d’Arte di Padova con la Galleria Prisma, alla Fiera di Udine e all’Expo Arte di Montichiari con la Galleria Astuni; nel 1977 alla Fiera della grafica di Dusseldorf con la galleria L’Ariete; nel 1998 al 6° Expo Arte di Montichiari e alla Fiera di Bologna con la Galleria spagnola Diagonalart; nel 1999 alla Fiera di Bologna con la Galleria L’Ariete e a Vicenza Arte con la Galleria Prisma; nel 2001 al Miart  con la Galleria L’Ariete. Nel 1996 la personale alla Gallerie am Marht di Colonia e nel 2012 la personale alla Hoffmann Room di Berlino. Le sue opere sono presenti nelle collezioni pubbliche: Beato Sante Museo Arte Sacra, Tripoli Museo di Grafica Italiana, Jesi Museo Diocesano, Jesi Chiesa di San Giuseppe, Alessano Fondazione Don Tonino Bello, Falconara Museo Internazionale Francescano, Cupra Montana Museo Internazionale dell’ Etichetta, Trecastelli Museo Nori De Nobili, Senigallia Museo MUSINF. Sulla sua opera hanno scritto critici come: Toni Toniato, B, Del Guercio, Miklos N. Varga, Vittorio Rubio, Uschi Grot, Armando Ginesi, Marilena Pasquali, Carlo Franza, Mariano Apa, Gabriele Simongini, Carlo Emanuele Bugatti; filosofi cone Rosario Assunto e uomini di lettere come Roberto Roversi, Gianni Scalia, Mario Ramous e Luca Cesari.

Antonio Delle Rose è nato nel 1953 a Lecce, vive e lavora a Pesaro.

Ha collaborato, con Roberto Roversi, alle riviste di poesia: “Le Porte” e “Numero Zero”

Ha presentato nel 1986, al Teatro Sperimentale di Pesaro, un proprio lavoro teatrale dal titolo  “ Il Cerchio di Bronzo”.

Ha pubblicato nel 1979 “Tripthucos”; nel 1981 “ Arte e Scienza”; nel 1989 un saggio sul pittore marchigiano Osvaldo Licini; nel 1994 “ Intinti” raccolta di poesie; e nel 2014  “Arte a Parole”.

 


Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio Delle Rose Antonio
loading..